Se le pareti dei macelli fossero di vetro, tutti sarebbero vegetariani...

venerdì 27 dicembre 2019

Fai la differenza per loro, Con poche ore di volontariato. www.AgireOra.org/volontari


Fai la differenza per gli animali: partecipa e diffondi questo appello! https://www.agireora.org/volontari/

Unisciti ai volontari: qui

Non è un petto di pollo. E' una vita che vuole vivere. Salvalo. Non mangiarlo.


PER TUTTI I MANIFESTI:  QUI

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:  

Estratto di Dominion - Polli per la carne

Mostra le condizioni di allevamento dei polli allevati per la carne e la loro macellazione.


LE GALLINE SONO ANIMALI DA COMPAGNIA.... SALVALI... ANCHE A NATALE <3
 Bastano tuttavia poche settimane nella nuova casa per trasformare delle galline malmesse e impaurite in esploratrici impavide e felici. I nuovi proprietari dichiarano inoltre che le galline adottate sono ottimi animali da compagnia, con un costo di gestione inferiore a quello di cani e gatti. Provare per credere!
http://www.ehabitat.it/2018/05/01/rehoming-galline/

 Stamani a Bologna si congela... Allora mi sono riportata, anche se solo per un'oretta prima che rientrino i proprietari.., le mie bimbe a casa♥️🐔🐔  


   


venerdì 20 dicembre 2019

Un anziano signore tempo fa mi disse...


La carne ingrassa. Quella di pollo più di tutte.

Ingrassa di più un piatto di pasta o una bistecca? Una pizza o un petto di pollo? Molti sono convinti che siano pasta e pane a "far ingrassare", ma studi scientifici hanno dimostrato che è la carne l'alimento che fa più ingrassare e, tra i vari tipi di carne, la peggiore è quella di pollo.
Sarà perché la carne contiene più grassi e quindi più calorie? Non è solo questo: gli studi hanno dimostrato che, anche a parità di calorie assunte e di esercizio fisico svolto, chi mangia più carne ingrassa di più, rispetto a chi quelle stesse calorie le ricava da cibi vegetali.
Proprio così: le stesse calorie nella dieta, se derivanti dalla carne portano a un maggior aumento di peso. In media, 2 kg ogni 5 anni per ogni 250 g di carne consumati giornalmente. E 250 g è il peso di una bistecca.
Ma la carne di pollo è ancora peggiore della bistecca, del salame o del prosciutto: fa ingrassare il doppio. Basta mezzo petto di pollo al giorno per ingrassare di 2 kg in 5 anni. Cioè 4 kg in più per un petto di pollo intero, o 6 kg in più se ogni giorno si mangia un petto di pollo e un panino al salame. E così via: più carne, più chili, consumando le stesse calorie.
Questi sono i risultati dello studio chiamato EPIC-PANACEA [1], che ha seguito per 5 anni 374 mila uomini e donne, di dieci diverse nazioni europee, registrando il loro peso e la loro dieta.
Uno studio pubblicato due anni dopo [2] conferma il maggior "effetto ingrassante" della carne di pollo rispetto alle altre carni. Sempre a parità di calorie, ricordiamolo. Stavolta sono state seguite 3900 persone per 14 anni, misurando il loro peso e annotando la loro dieta.
Questo studio ha dimostrato che bastano 20 grammi di pollo al giorno - un singolo "nugget di pollo" - per ingrassare significativamente di più rispetto a chi il pollo non lo mangia. Un nugget al giorno equivale a un petto di pollo ogni due settimane: ma di carne di pollo l'italiano medio ne mangia ben di più.
In definitiva, il pollo non è proprio quell'alimento "leggero e sano" che tanti credono. Senza contare che è anche la carne più contaminata, da materia fecale e da batteri (Escherichia Coli, Salmonella, ecc.).
Lasciamo fuori la carne - di ogni genere - dal nostro piatto e mangiamo tranquillamente la pasta, magari con un ricco sugo di verdure: un bel piatto di pasta alle cime di rapa, con TANTE cime di rapa, per esempio. Ci sazieremo il doppio, ingrassando di meno.
E non sarà un guadagno solo per la nostra linea, ma anche - e soprattutto - per la nostra salute: per prevenire tante malattie che invalidano. E uccidono.
La scelta vegan, oltre a salvare gli animali, preserva il tuo benessere e la tua salute: richiedi il nostro Vegan Starter Kit gratuito per ottenere tutte le informazioni pratiche per fare questa scelta.
References
[1] A C Vergnaud, T Norat, D Romaguera, T Mouw, A M May, N Travier, J Luan, N Wareham, N Slimani, S Rinaldi, E Couto, and more. Meat consumption and prospective weight change in participants of the EPIC-PANACEA study. Am J Clin Nutr. 2010 Aug;92(2):398-407.
[2] A M Gilsing, M P Weijenberg, L A Hughes, T Ambergen, P C Dagnelie, R A Goldbohm, P A Brandt, L J Schouten. Longitudinal changes in BMI in older adults are associated with meat consumption differentially, by type of meat consumed. J Nutr. 2012 Feb;142(2):340-9.

ATTENZIONE ALLE UOVA “QUASI A TERRA”


UNA GABBIA E' SEMPRE UNA GABBIA.
Le uova sono il solo prodotto di origine animale etichettato obbligatoriamente con l’indicazione del metodo di allevamento.
La dicitura “da galline allevate a terra” (codice 2 sul guscio) rappresenta un progresso rispetto all’allevamento in gabbia, perché il sistema da cui proviene permette ai volatili di muoversi più liberamente, spiegare le ali e becchettare. Peccato che la stessa dicitura possa però apparire anche su uova provenienti da sistemi chiamati “sistemi combinati”, che non garantiscono gli stessi standard di benessere animale.

COSA SONO LE GABBIE COMBINATE

I cosiddetti “sistemi combinati” si sono diffusi nel nostro Paese negli ultimi anni. Si tratta di un tipo particolare di allevamenti multipiano in cui, oltre che sul pavimento, le galline possono muoversi anche tra uno o più piani posti ad altezze diverse e in cui, all’occorrenza, le galline possono essere confinate nuovamente in gabbie .
Nella pratica i sistemi combinati sono in realtà molto simili a degli allevamenti in gabbia. Sono dotati, infatti, di pareti divisorie all’interno dei piani e di cancelletti frontali che, quando vengono chiusi, convertono a tutti gli effetti l’allevamento in un sistema in gabbia.
Valli Space Aviary Credit Valli Spa
Sistemi combinati con cancelletti aperti
Potters Compact Aviary With Temporary Doors In Place Credit Potters Poultry
Sistemi combinati con cancelletti chiusi

CONDIZIONI DI VITA DELLE GALLINE NEI SISTEMI COMBINATI

Quando i cancelletti dei sistemi combinati sono chiusi, le galline subiscono limitazioni paragonabili a quelle che contraddistinguono le gabbie: sovraffollamento e conseguente frustrazione dovuta alla mancanza di spazio e all’impossibilità di fare il nido e razzolare.
Pur essendo etichettati con codice 2, ovvero “a terra”, i sistemi combinati sono equivalenti a una “gabbia potenziale” che limita fortemente la libertà delle galline di muoversi.

LA POSIZIONE DI CIWF

I sistemi combinati, come sistema di allevamento, non possono essere considerati un sufficiente passo in avanti in termini di benessere animale rispetto alle gabbie, restano dei sistemi fortemente intensivi e rappresentano peraltro un investimento poco lungimirante per le aziende perché rischia di diventare presto obsoleto, non rispondendo alle richieste dei consumatori.
CIWF chiede da anni:
  • alle aziende → di escludere esplicitamente, oltre alle gabbie arricchite, anche i sistemi combinati dalle proprie filiere.
  • ai consumatori → di privilegiare l’acquisto di prodotti da sistemi più rispettosi del benessere animale e realmente alternativi alle gabbie, come gli allevamenti all’aperto o quelli bio.

MARCHI CHE SI SONO IMPEGNATI

In collaborazione con CIWF, alcune aziende più virtuose si sono già impegnate pubblicamente a escludere dalle proprie filiere, oltre alle gabbie arricchite, anche i sistemi combinati.
Tra queste in Italia si elencano:
  • ALDI
  • Barilla
  • Chef Express
  • Lidl  
Il ruolo delle aziende è cruciale per assicurare un futuro fuori dalle gabbie a milioni di galline, così come le scelte dei consumatori. Per questo, per gli acquisti di uova, CIWF consiglia di informarsi per evitare sempre le gabbie, preferendo prodotti da allevamenti bio, all’aperto o comunque da allevamenti alternativi alle gabbie.  
PER L'ARTICOLO IN ORIGINALE:  qui

giovedì 12 dicembre 2019

Estratto di Dominion Polli per la carne.



Mostra le condizioni di allevamento dei polli allevati per la carne e la loro macellazione.
Questo video è un estratto del film Dominion (versione in italiano) realizzato appositamente per essere mostrato durante il "Cubo della verità" o altri eventi di proiezione video per strada. In questo estratto vengono mostrate le condizioni di allevamento dei polli allevati per la carne e la loro macellazione. Sono state attentamente selezionate le parti più efficaci e toccanti. Scaricalo per mostrarlo ai passanti per strada! The video is available for your viewing pleasure at https://vimeo.com/305030304 http://www.tvanimalista.info/video/allevamenti-macelli/allevamento-polli-carne-dominion/

COMMENTO RICEVUTO:   .....Ma porca puttana!!!!.... Non sono riuscita a guardare oltre le prime terrificanti immagini. Ma sono solo dei pulcini cosa vuol dire schiacciarli così con quell'"affare pesante poi!!!

mercoledì 11 dicembre 2019

Riprendono a gennaio le affissioni comunali con nuove immagini (+ nuove relative petizioni)












OGNI QUADRANTE NE CONTIENE UNA. SI POSSONO FIRMARE ANCHE TUTTE.

Petizione Stop Pulcini nel Tritacarne: è ancora possibile firmare. Condividete questo post

Stop pulcini nel tritacarne. E' ANCORA POSSIBILE FIRMARE. Fermiamo gli orrori della produzione di uova.


Il reportage è stato ripreso con una telecamera nascosta nello stabilimento di incubazione Hy-Line nello Stato dell'Iowa. Per due settimane gli investigatori dell'associazione Mercy For Animals hanno documentato la crudeltà sistematica cui sono sottoposti i pulcini in questo genere di stabilimenti.
PER IL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=X1VGOFJnel8 Dalle incubatrici arrivano i pulcini appena usciti dall'uovo. Alcuni operai hanno il compito di separare i maschi dalle femmine. Le femmine saranno usate per produrre uova da vendere, i maschi invece sono inutili, perché non produrranno uova e non sono della razza giusta per diventare dei polli "da carne" convenienti per l'industria. I pulcini maschi vengono dunque uccisi subito, gettandoli vivi in un tritacarne. Questo è un metodo standard di questo tipo di industria. Un altro metodo è il soffocamento in sacchi neri. Ai pulcini femmina viene tagliata la punta del becco con una macchina. Questo perché quando da adulte le galline saranno costrette in gabbie minuscole a produrre uova e per questo impazziranno, non si feriscano gravemente tra loro causando danni economici per i produttori di uova. Il becco dei pulcini contiene terminazioni nervose. La procedura di taglio può causare dolore sia acuto sul momento, che cronico, per tutta la vita della gallina adulta. Come vedrete dal video, i lavoratori maneggiano rudemente gli animali, senza alcun riguardo per il loro benessere. Cercano quelli malati, feriti e deformi per eliminarli. Queste crudeltà non sono casi isolati, si tratta del normale processo usato in tutto il mondo, Italia compresa, per la selezione delle galline ovaiole. Le galline vengono poi allevate in piccole gabbie, sfruttate per 2 anni per produrre uova, e poi macellate. Anche le galline allevate a terra provengono da questi stabilimenti e vengono alla fine uccise. È impossibile consumare uova senza uccidere i pulcini maschi prima e le galline dopo. Scegli di non uccidere, grazie a un'alimentazione 100% vegetale. Visita www.vegfacile.info per consigli pratici. Fonte: Mercy for animals - http://www.mercyforanimals.org Grazie a http://www.tvanimalista.info per aver pubblicato e reso disponibile il video. DIVULGATE!

PER FIRMARE: QUI

martedì 10 dicembre 2019

IL TOTALE NON RISPETTO PER LA VITA. Spiumatrice DIT95 4 polli.

GLI ORRORI DELLA PRODUZIONE DI UOVA + DOMINION (Polli, Spiumatrici... Gli Animali Più Abusati)



Il reportage è stato ripreso con una telecamera nascosta nello stabilimento di incubazione Hy-Line nello Stato dell'Iowa. Per due settimane gli investigatori dell'associazione Mercy For Animals hanno documentato la crudeltà sistematica cui sono sottoposti i pulcini in questo genere di stabilimenti.

Dalle incubatrici arrivano i pulcini appena usciti dall'uovo. Alcuni operai hanno il compito di separare i maschi dalle femmine. Le femmine saranno usate per produrre uova da vendere, i maschi invece sono inutili, perché non produrranno uova e non sono della razza giusta per diventare dei polli "da carne" convenienti per l'industria.

I pulcini maschi vengono dunque uccisi subito, gettandoli vivi in un tritacarne.
Questo è un metodo standard di questo tipo di industria. Un altro metodo è il soffocamento in sacchi neri.
Il becco dei pulcini contiene terminazioni nervose. La procedura di taglio può causare dolore sia acuto sul momento, che cronico, per tutta la vita della gallina adulta.
Ai pulcini femmina viene tagliata la punta del becco con una macchina. Questo perché quando da adulte le galline saranno costrette in gabbie minuscole a produrre uova e per questo impazziranno, non si feriscano gravemente tra loro causando danni economici per i produttori di uova.
Come vedrete dal video, i lavoratori maneggiano rudemente gli animali, senza alcun riguardo per il loro benessere. Cercano quelli malati, feriti e deformi per eliminarli.
Scegli di non uccidere, grazie a un'alimentazione 100% vegetale.
Queste crudeltà non sono casi isolati, si tratta del normale processo usato in tutto il mondo, Italia compresa, per la selezione delle galline ovaiole.
Le galline vengono poi allevate in piccole gabbie, sfruttate per 2 anni per produrre uova, e poi macellate. Anche le galline allevate a terra provengono da questi stabilimenti e vengono alla fine uccise.
È impossibile consumare uova senza uccidere i pulcini maschi prima e le galline dopo.
Visita www.vegfacile.info per consigli pratici.
Fonte: Mercy for animals - http://www.mercyforanimals.org
Grazie a http://www.tvanimalista.info per aver pubblicato e reso disponibile il video.
DIVULGATE!






Informazioni su questo sito web
VIMEO.COM
Un'investigazione in uno stabilimento di produzione di "galline ovaiole" mostra le normali pratiche di uccisione e mutilazione dei pulcini. Pulcini…






TVANIMALISTA.INFO
Documentari, interviste, investigazioni e conferenze. Per comprendere le conseguenze negative su animali, ambiente, salute e societa' dello sfruttamento degli animali e vedere le soluzioni e i lati positivi di un modo di vivere che al contrario non sfrutta e non uccide nessuno.




TVANIMALISTA.INFO
In questo estratto del documentario, vengono mostrate le condizioni di allevamento dei polli allevati per la carne e la loro macellazione.


Risultati di ricerca

Risultati web

29 mag 2015 - Caricato da Dominion International Trading s.r.l.
Spiumatrice per grandi quantitativi di avicoli. Dominion International Trading s.r.l. è un'azienda ...
7 mag 2015 - Caricato da Dominion International Trading s.r.l.
Video dimostrativo riguardante la bagnatura e la spiumatura di polli. Questa ... Dominion International ...
6 dic 2016 - Dominion International Trading s.r.l. è un'azienda produttrice di ... la macellazione e spiumatura di polli, oche, anatre, faraone, tacchini, quaglie ...
20 dic 2012 - Caricato da ZooPiro Channel
Spiumatrice automatica per polli a cestello mod. Euro. La spennapolli ... Duration: 9:13. Dominion ...
9 gen 2018 - Caricato da Dominion International Trading s.r.l.
Dominion International Trading s.r.l. è un'azienda produttrice di macchine ed ... "100% Made in Italy ...
18 mag 2015 - Caricato da Dominion International Trading s.r.l.
Spiumatrice a rullo per avicoli di piccole e grandi dimensioni. Procedura da seguire per avere questi ...
1 ago 2016 - Caricato da Dominion International Trading s.r.l.
LINEA DI MACELLAZIONE CON GABBIA La nuova linea di macellazione con lo storditore DOMINION ...
macchina-spiumatrice-dit65-pollo-tacchino-oca-anatra spiumatrice Macchina spiumatrice prodotta in Italia · Dominion International Trading s.r.l..
Spiumatrice DIT 55 GREEN. La macchina spiumatrice rotante è adatta per piccioni, polli, faraone e anatre, uno o più avicoli per volta in base al loro peso e ...
La spiumatrice con il Rullo grande 08 è adatta per polli, faraone, tacchini, oche e anatre, con il Rullo piccolo 06 è adatta per cacciagione di piccolo taglio, ...